Bambini, attenzione agli zuccheri!

L’allarme arriva dalla SIOI, Società di Odontoiatria Infantile: il 3% dei bambini sotto i 2 anni è affetto da carie, percentuale che sale al 15% verso i 5, per arrivare al 44% intorno ai 12. “La carie – ricorda SIOI – è una delle patologie croniche più diffuse, dovuta principalmente a una dieta ricca di zuccheri e scarsa igiene orale oltre che da predisposizione genetica”.

Se si considera un altro monito, quello relativo al sovrappeso, che riguarda il 42% dei maschi e il 38% delle femmine (dati che fanno dei nostri bimbi tra i più cicciottelli d’Europa, a maggior rischio di sviluppare problemi cardiovascolari e diabete), risalta ancor di più quanto sia importante curare la dieta fin dalla più tenera età.

Alimentazione sana significa prima di tutto non eccedere con gli zuccheri, uno degli “sgarri” più frequenti e dannosi per denti, “linea” e benessere. Secondo l’OMS gli zuccheri aggiunti non dovrebbero superare il 10% del fabbisogno giornaliero dei bimbi: attenzione a quelli addizionati dall’industria a succhi e bibite, ma anche a cibi preconfezionati e precotti tra cui bastoncini di pesce, crackers, prosciutto, sughi, salse.

Ed ecco i consigli di SIOI per ridurre il consumo di zucchero… utili soprattutto in vista delle feste natalizie!

preferire cibi freschi (frutta e verdura di stagione, meglio non passata)
– ridurre drasticamente bibite e succhi zuccherati
– non zuccherare cibi, latte o altre bevande
– non considerare zucchero e dolci come premi o ricompense
– 
diffidare dagli slogan pubblicitari “senza zuccheri aggiunti”

– dare il buon esempio adottando per primi sane abitudini

 

Per approfondire: https://bit.ly/2OsKbRJ