Carlo, la scelta di volersi bene. Di star bene

Carlo, 42 anni.

Arriva quasi in emergenza per una carie a dir poco trascurata, che richiede un intervento di profonda endodonzia e poi di ricostruzione del molare gravemente compromesso.

A dispetto delle premesse ben poco incoraggianti, il risultato è ottimo. Resta comunque una situazione orale piuttosto complessa, che richiede la programmazione di numerosi successivi interventi di conservativa, nonché di sedute di igiene

…”Sa dottore? Ho capito che, se sto bene, posso affrontare le cose in modo migliore”

Appuntamenti che il nostro Customer Care propone di fissare subito: Carlo, nonostante l’apparenza di una lieve perplessità, si lascia “convincere”. Era la prima volta per lui in Clinica e nonostante la timidezza – che contrasta con la struttura fisica alta robusta – guardandosi intorno ammirato, quasi come fosse entrato proprio adesso, mentre fissa la prossima visita chiede con un sorriso imbarazzato: “Quindi vi occupate anche di altri ambiti… oltre che di denti?”.

Ricevuta la conferma, accenna a un irrisolto dolore lombare che si ripresenta periodicamente: un fastidio che tenta da anni di arginare e che, rivela Carlo, oltre ad impedirgli di essere nella forma migliore per il lavoro pesante che fa (è operaio) lo logora ormai anche a livello di umore e stato d’animo.

“Ho sentito parlare dell’Osteopatia… alcuni amici si son trovati bene ma io non mi sono mai deciso a provare”. La ragazza del Front Office gli fornisce alcune info introduttive, proponendogli un primo screening con il nostro specialista. Carlo sembra tentennare, ma poi si scioglie: “Sì, un controllo credo valga la pena di farlo”.

…Carlo svela di aver colto il senso: dal sorriso a un nuovo star bene

Rivedo Carlo dopo un paio di mesi. E il suo cambiamento non può non saltare all’occhio. Mi saluta cordiale, lo sguardo meno accigliato, la postura più “aperta”, i modi meno intimoriti. E un sorriso che lo illumina. “Sto molto meglio, sa Dottore? Era un periodo un po’ difficile anche sul piano personale… ma ne sto uscendo. Ho capito che, se sto bene, posso affrontare le cose in modo migliore”. E aggiunge che sta valutando l’idea di farsi seguire anche a livello alimentare, con alcuni consigli nutrizionali mirati per il suo stile di vita e per aumentare le sue energie fisiche e mentali.

È un piacere ascoltare le sue parole, leggere decisione e serenità nei suoi occhi.

E danno gioia, storie come quella di Carlo. Soprattutto quando arrivano da pazienti particolarmente “chiusi”, poco inclini a lasciarsi andare, a farsi accompagnare sulla strada per il loro nuovo benessere. Confidandosi con me, Carlo svela di aver colto il senso: dal sorriso a un nuovo star bene che non si ferma alla salute dei denti ma coinvolge tutto il nostro essere.