Filler

I filler vengono utilizzati per modellare il volto sostenendo le rughe e restituendo volume con un
effetto naturale e armonioso.

I filler possono essere definiti essenzialmente delle sostanze da iniettare nella pelle, con l’obiettivo di correggere gli inestetismi che si manifestano sul viso e per rallentare la comparsa dei segni tipici dell’invecchiamento, contrastando quindi la formazione di rughe e solchi della pelle. L’utilizzo del filler consente inoltre la correzione dei volumi del viso (la cosiddetta ipoplasia), con particolare riferimento all’aumento del volume di zigomi, mento e labbra.

Esistono diverse tipologie di filler, e ognuna di queste è più o meno indicata per svolgere un trattamento specifico: sostanzialmente, si distingue tra:

  • filler di tipo biologico (noti come filler di superficie), la cui principale caratteristica è la capacità di essere totalmente riassorbiti dalla cute
  • filler sintetici o parzialmente sintetici la cui permanenza nella pelle è permanente o il cui riassorbimento può essere molto lento (con durata fino a due anni)

Prima del trattamento, è fondamentale svolgere un’indagine anamnestica su eventuali malattie o allergie per escludere l’utilizzo di determinati filler, per poi effettuare un accurato esame dell’inestetismo a livello cutaneo e quindi una valutazione approfondita dei bisogni e delle aspettative del paziente.