Frutta secca, amica del nostro benessere!

Noci, mandorle & co. sono un concentrato di minerali, vitamine, fibra, antiossidanti e acidi grassi essenziali: nutrienti che l’organismo non produce da solo. Dovremmo mangiarne tutti i giorni: paura di ingrassare? Secondo gli studi, chi mangia frutta secca prende invece meno peso rispetto a chi non la consuma! Non tutti i suoi grassi, infatti, vengono trasformati in deposito: una parte va a “fare struttura” nelle pareti delle cellule migliorando il metabolismo, un’altra resta nell’intestino senza essere assorbita. E poi la frutta a guscio ha un forte potere saziante.

Altro che prendere peso, piuttosto si guadagna in salute! Consumarne 30 g al giorno riduce del 30% il pericolo di infarto o ictus in chi ha un alto rischio cardiovascolare: i suoi nutrienti infatti migliorano la capacità dei vasi di rilassarsi, proteggono il colesterolo dall’ossidazione, riducono la formazione di trombi.
Idee? Oltre che sgranocchiarla come spezzafame, aggiungiamola a yogurt e insalate, offriamola come snack ai bambini, usiamola nella panatura del pesce…

Accorgimenti: conserviamola in frigo o freezer, comunque al riparo da luce e calore; per digerirla meglio basta tenerla in ammollo 8 ore (l’acqua disattiva le lectine, proteine difficilmente digeribili); le mandorle vanno scelte con la buccia, dove si concentrano gli antiossidanti!

E ora un piccolo identikit con le specifiche super-proprietà:

– noci: ricche in omega 3, salva cuore e vasi
– pinoli: tanta vitamina D, ottimi per i bimbi
– arachidi: superproteiche, ideali per chi fa sport
– mandorle: ricche di vitamina E per la pelle, calcio per le ossa
– nocciole: molta fibra quindi sazianti e ottime per l’intestino
– pistacchi: energizzanti grazie a ferro, potassio e vitamina B6
– anacardi: ricchi di triptofano che favorisce il buonumore