Sana, personalizzata e “serena”: ecco il Manifesto della merenda

 

Un inedito e utile programma, il “manifesto della merenda” messo a punto da Unione Italiana Food e Istituto Bambino Gesù per la Salute del Bambino: un documento che presenta le “buone pratiche” degli spuntini per i più giovani, con tanto di planning con 56 idee suddivise per 4 fasce d’età.

Ecco l’identikit della merenda ideale:

quotidiana: è una sana abitudine da prevedere 2 volte (mattina e pomeriggio)
– moderata: deve dare energie senza appesantire
– adeguata al fabbisogno energetico dell’età
– saziante, per non arrivare ai pasti troppo affamati
– varia: è bene alternare vari cibi per assumere diversi nutrienti
– dolce & salata: sì a dolci fatti in casa e (qualche volta) confezionati, da alternare a cibi salati
– e infine… serena! perché sia davvero un break salutare, dev’essere un momento da vivere con calma, a casa, a scuola o al parco, insieme ai genitori, amici, nonni

E premettendo che la frutta è un “must” e che gli snack industriali vanno limitati a 2 volte a settimana… ecco alcune proposte in base all’età:

– dai 4 ai 6 anni: frullato di frutta con latte; merendina semplice e mela; panino al latte con marmellata senza zuccheri; gelato fiordilatte e frutta
– dai 7 agli 11: pane e olio; mela cotta con miele, cannella e nocciole; yogurt con un frutto; focaccia con pomodori e hummus di ceci
– dai 12 ai 14: merendina semplice e frutta fresca; panino al sesamo con prosciutto; pane, formaggio e frutta fresca; biscotti (40 grammi) e succo di frutta
– dai 15 ai 17: pane, ricotta e miele; yogurt greco con frutti di bosco, cornflakes e frutta secca; frullato di frutta e fiocchi d’avena

 

E per approfondire:

http://www.merendineitaliane.it/

https://bit.ly/340eCoF