Microbiota ed emozioni, sempre più connessi

Una nuova conferma dell’importanza della flora batterica per un benessere a 360° arriva da uno studio dell’Università di Leuven in Belgio, che dimostra come alcuni batteri intestinali producano sostanze capaci di influenzare umore e salute mentale.

La ricerca ha preso in esame il microbiota di un vasto campione di persone, analizzando 500 batteri in grado di produrre composti neuroattivi, per capire in che modo influenzino il sistema nervoso intestinale, il cosiddetto “secondo cervello”: i risultati hanno rafforzato le teorie che collegano l’esercito dei microorganismi che vivono nell’intestino con la nostra salute psico-emotiva.

Non solo: i ricercatori hanno cominciato a tracciare una “strada” per capire come ciò avvenga, quali siano i meccanismi alla base di questo importante asse tra sistema neurologico e microbiota intestinale. L’obiettivo è approfondire sempre più il tema, per arrivare a capire come modulare stati d’animo e comportamenti e prevenire problematiche psicologiche o psichiatriche, proprio intervenendo a livello dei batteri intestinali.

Sempre più conferme su un unico punto, ormai assodato: avere a cuore il proprio benessere prevede necessariamente di aver cura del proprio microbiota, nutrendolo in modo sano, naturale ed equilibrato!

…e per approfondire:

https://bit.ly/2WXVqUR

http://www.clinicaeziocosta.it/nutriamo-al-meglio-nostro-microbiota/