Nutriamo al meglio il nostro microbiota

Ormai è risaputo, non tutti i batteri sono nemici: molti, al contrario, sono alleati della salute. Si tratta dei batteri della flora intestinale, il cosiddetto microbiota, vero e proprio esercito buono: se pensiamo che per ogni cellula umana ci sono 10 cellule batteriche è facile intuire come il loro comportamento abbia risvolti decisivi!

Qualche esempio? Produce vitamine, favorisce i processi digestivi, difende dalle infezioni, sintetizza ormoni tra cui la serotonina, nota per l’azione antidepressiva. Gli studi confermano che più il microbiota è sano, minore è il rischio di depressione e malattie neurologiche… e che lo stress può innescare gastriti e coliti fino a patologie più serie.

Questi microrganismi “abitano” dentro di noi dal momento della nascita: come alimentarli al meglio? Partendo dal latte materno, naturalmente ricco di probiotici. E poi? Ecco alcuni consigli:

  • fin dallo svezzamento introduciamo fibra solubile nella dieta dei bimbi: ideali cereali come miglio e riso integrali, o verdure come zucchina e finocchio
  • no all’eccesso di igiene, con uso spropositato di disinfettanti & co.-
  • attenti alle sostanze chimiche dei cibi industriali: mangiamo il più naturale possibile! –
  • abbondiamo con le fibre di frutta e verdura
  • antibiotici: solo se strettamente necessari-
  • yogurt & kefir hanno preziosi lattobacilli: meglio bianchi e senza zucchero-
  • probiotici: scegliamoli in base alle nostre specifiche esigenze e ricordiamo che hanno bisogno di 20 giorni per attecchire e rimanere nell’organismo per non più di 3 settimane: ci vuole continuità!

E per finire… 4 “superfood” amici del microbiota:

curcuma: alto potere antinfiammatorio
chiodi di garofano: antiossidanti e antigonfiore
banane: pectina utile alla funzione intestinale
cavolo: ferro, calcio e vitamine