Piacere di conoscerci! Maria Vittoria Giordano, Dermatologa


In forza al team del dottor Costa da circa due anni, la dottoressa Maria Vittoria Giordano si occupa di dermatologia sia per quanto riguarda la parte clinica che per quella chirurgica ed estetica. A lei abbiamo chiesto alcuni preziosi consigli.

Dottoressa, l’estate si avvicina: quali le dritte fondamentali per godersi il sole in tutta tranquillità?

…la pelle va curata e protetta costantemente, fin dalla più tenera età. E come ribadisco sempre, la prevenzione è fondamentale
Per quanto riguarda l’esposizione, è fondamentale proteggere viso e corpo utilizzando solari con fattore rigorosamente 50, anche per gli adulti, ed evitare di esporsi tra le 12 e le 16. Io consiglio sempre, poi, di assumere a partire da giugno degli integratori a base di vitamine e sali minerali, ideali anche per i bimbi dai 3 anni: studi accreditati ne hanno confermato l’efficacia a livello di prevenzione e protezione del DNA cellulare.

Consigli preziosi in ottica di prevenzione…

Certo! Seguirli è davvero importante, a tutte le età: l’esposizione al sole deve essere sempre “attenta”, per scongiurare l’insorgere di problemi futuri che vanno dal foto-invecchiamento, con rughe, macchie e secchezza, fino a patologie più serie come i tumori della pelle.

Sempre in tema prevenzione, proteggere la pelle è importante non solo d’estate, ma tutto l’anno: è corretto? E come farlo al meglio?

Certo, la pelle va curata e protetta costantemente, fin dalla più tenera età. E come ribadisco sempre, la prevenzione è fondamentale. Il mio consiglio è quello di sottoporsi ad una visita generale una volta l’anno, salvo particolari problemi pregressi, naturalmente. Oltre alla mappatura completa dei nei, è necessario un controllo accurato della pelle del viso e del corpo da cui possono emergere dermatiti o altri piccoli o grandi problemi, a volte sottovalutati dal paziente. La stessa cosa vale per i bambini: salvo problemi come i nevi congeniti, che vanno seguiti regolarmente fin dalla nascita, consiglio di effettuare la mappatura dei nei e un check-up completo una volta l’anno, a partire dai 12 anni circa.

Per quanto riguarda i nei, è risaputo che vanno tenuti d’occhio ma… a quali segnali prestare maggior attenzione?

Io spiego sempre la regola dell’A-B-C-D, semplice da memorizzare: A come asimmetria, B come bordi irregolari, “frastagliati”, C come colore disomogeneo, D come dimensioni in rapida crescita: queste le anomalie che devono mettere sull’attenti, che vanno segnalate a noi specialisti. Segnali che non vanno sottovalutati, senza allarmarsi troppo e ricordando che non è tanto la comparsa di un nuovo neo a dover preoccupare, quanto piuttosto il cambiamento in termini di crescita rapida di un nevo già esistente o di uno di recente insorgenza.

Quali sono i problemi più frequenti che emergono dai controlli?

In età pediatrica, le problematiche che si riscontrano più frequentemente sono gli eczemi atopici di vario tipo; per quanto riguarda gli adulti, invece, emergono più spesso patologie infiammatorie quali la psoriasi, ma anche dermatomicosi e onicomicosi.

Dalla sua esperienza quali sono le aspettative, i timori, i desideri dei pazienti? 

…il punto di forza maggiore di questa Clinica è il fatto di essere una realtà completa, dove il paziente può contare sull’apporto di vari professionisti che lavorano fianco a fianco
Direi che i pazienti, in generale, stanno diventando sempre più esigenti, puntigliosi… Chiedono risposte precise, spiegazioni chiare, si aspettano una soluzione rapida di eventuali problemi, se possibile utilizzando pochi, mirati, prodotti. Certo, non è sempre facile soddisfare al meglio le loro richieste ed esigenze: è quasi una sfida, a volte difficile, ma in fondo è anche il bello di questo lavoro!

Perché scegliere proprio Clinica Ezio Costa?

Quello che ritengo il punto di forza maggiore di questa Clinica è il fatto di essere una realtà completa, dove il paziente può contare sull’apporto di vari professionisti che lavorano fianco a fianco: un aspetto che garantisce secondo me il massimo del comfort. E rappresenta per me un vantaggio notevole anche a livello personale, come medico, perché mi consente di seguire i miei pazienti sotto vari punti di vista, in un percorso davvero completo.

Un paio di curiosità per conoscerti meglio… Passioni, hobby?

La mia passione più grande, da sempre, è dipingere! Mi piace, mi rilassa… Lo trascuro un po’ da quando ho avuto i bambini, ma spero di tornare a dedicarmici appena la più piccola andrà all’asilo: mi piacerebbe riprendere a farlo nel tempo libero e chissà, magari riuscire a seguire anche un corso.

E tornando al lavoro: progetti, obiettivi futuri?

Sicuramente continuare ad aggiornarmi, cosa importantissima cui tengo molto, e possibilmente intensificare la mia presenza qui in Clinica!