Un test mirato e una dieta equilibrata per dire no all’infiammazione

  Mai sentito parlare di infiammazione da cibo? Studi scientifici hanno rilevato che alcuni cibi possono innescare, a livello individuale, un innalzamento nell’organismo di alcune sostanze dette citochine, proteine prodotte da cellule immunitarie che hanno un ruolo di controllo in alcuni fondamentali processi biologici: quando i loro livelli si alzano eccessivamente, le citochine possono indurre e mantenere specifici sintomi o …

Cibi industriali, attenzione al rischio diabete

Il consumo regolare di cibi elaborati, spesso ricchi di zuccheri, grassi e calorie vuote, è da tempo collegato a un aumento del rischio di vari problemi tra cui malattie cardiache, ipertensione, colesterolo alto, obesità e anche alcuni tipi di cancro. Un nuovo studio condotto dall’Università di Parigi, che ha preso in esame circa 100mila persone per 6 anni, associa questo …

Etichetta: breve e semplice… è meglio!

Less is more & short label: termini inglesi che inquadrano un trend ormai diffuso, che rispecchia il bisogno di trasparenza da parte di consumatori sempre più consapevoli. “Meno è meglio” ed “etichetta breve”: parole d’ordine che identificano la semplicità degli ingredienti come sinonimo di un prodotto più sano, mettendoci sull’attenti davanti a liste interminabili e piene di termini complicati che …

Influenza alla larga, con i cibi alleati delle nostre difese!

Premesso che il vaccino rappresenta la prima arma di prevenzione contro l’influenza, un valido aiuto per il sistema immunitario può arrivare dall’alimentazione: ci sono cibi che contribuiscono a rinforzare le nostre difese o, se ci ammaliamo, a favorire un più rapido recupero. Ecco qualche dritta! La vitamina C, o acido ascorbico, resta la migliore arma di difesa naturale: -la prima …

Mangiamo bene, per riposare al meglio!

I dati parlano chiaro: ben 7 italiani su 10 accuserebbero disturbi del sonno. Cifre allarmanti, se si considerano gli effetti negativi che porta la carenza di riposo sul nostro equilibrio psicofisico. Dagli ultimi studi, emerge che dormire poco e male incide negativamente sulla linea, portando a un aumento di peso (si tende a mangiare di più scegliendo cibi meno sani), …

“Free from” uguale miglior qualità? Non sempre!

  Attenzione alle generalizzazioni estreme: i cibi “senza” (lattosio, glutine, zuccheri, grassi, sale, uova), particolarmente “gettonati” negli ultimi anni, non sono necessariamente più sani degli altri. A volte il “senza” viene rimpiazzato da ingredienti che hanno la stessa funzione e, magari, effetti negativi: è il caso del glutine spesso sostituito da fibre, gomme vegetali, farine o altri addensanti, che apportano …

Attenzione al sale… vietato esagerare!

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità consumiamo in media quasi il doppio rispetto ai 5 grammi quotidiani di sale consigliati dall’Oms. Con tutti i rischi che comporta un’eccessiva assunzione di questa sostanza: dalla ritenzione idrica a problemi ai reni, fino a patologie cardiovascolari e osteoporosi. Attenersi ai parametri raccomandati dagli esperti è quindi fondamentale per il nostro benessere: oltre alle aggiunte …

Microbiota in forma e metabolismo ok, per ritrovare la forma migliore

Per ritrovare la forma in vista dell’estate è fondamentale, prima di tutto, ripristinare l’equilibrio della flora batterica intestinale: la qualità dei cibi che scegliamo infatti influenza la composizione dei batteri intestinali che, tra le varie funzioni, hanno quella di regolare il metabolismo. Ecco alcune dritte su cui orientarsi per “alleggerire” e riequilibrare la nostra alimentazione, a partire dal microbiota: carboidrati …